Replica Breitling Avenger II Recensione di Seawolf: dura come unghie

Mentre le onde si scontrano contro la nave, un lampo si schianta come per annunciare l’ennesima avventura che ti pone nel punto incerto tra la vita e la morte. Il suono assordante del tuono riverbera attraverso il mare aperto e ti rendi conto che stai affrontando gli elementi più feroci del mondo. Poseidon stesso non oserebbe uscire di casa in queste condizioni e tanto meno avventurarsi in mare … ma non tu.

Indossate il vostro orologio Breitling replica Avenger Seawolf, il vostro impermeabile e il cappello da capitano e ammirate il mare in tempesta con la determinazione del capitano di una nave vichinga. Imbarchi sulla tua nave perché sei equipaggiato con i mezzi necessari per mostrare al mare chi è il vero capo. Suoni il clacson come per dire “Guarda mondo, sto venendo a prenderti!”

La tua impavidità viene dall’interno, ma anche dalla robustezza della tua attrezzatura. Mentre chiudi il tuo impermeabile giallo, sorridi mentre noti la perfetta corrispondenza tra la tonalità gialla del quadrante dell’orologio Breitling replica Avenger II Seawolf e il giubbotto antipioggia del tuo capitano.


Ti rendi conto che l’orologio replica che stai indossando ha una migliore possibilità di sopravvivenza rispetto alla tua nave con i suoi 10.000 piedi di resistenza all’acqua e valvola di decompressione. Ti viene in mente che l’orologio che indossi è come una nave sottomarina ermetica che capita solo di dire il tempo in modo molto accurato. Anche se non intendi avventurarti a 3000 metri in acqua durante questa avventura, è rassicurante che il tuo orologio regolato a pressione possa coraggiosamente affrontare quel tipo di tuffo se sceglie di farlo.

Anche se un giorno sceglierai di unirti al tuo Breitling Sea Wolf in un’avventura subacquea, saprai che il viaggio sarà cronometrato alla perfezione con l’aiuto dei 25 gioielli Breitling replica Avenger II Seawolf, movimento automatico Calibre 17, un cronometro certificato COSC con un 42- ora riserva di carica. Il suo movimento meccanico è all’incirca altrettanto buono. Mentre costeggiate sentite lo scoppio del corno di un’altra nave.

La storia di Breitling Replica orologi

Breitling’s Beginnings Orologi Replica

Leon Breitling replica stabilì il suo omonimo marchio nelle montagne del Giura della Svizzera nel 1884. L’attività iniziò come un modesto laboratorio. Si sono specializzati in cronografi e altri orologi di precisione per scopi sportivi, scientifici e industriali. Dopo pochi anni, Breitling ha iniziato a decollare e diventare troppo grande per il suo piccolo studio. Nel 1892, si trasferirono a La Chaux de Fonds, che all’epoca era il centro dell’orologeria.

Il fondatore venerato del marchio morì poco più di un decennio dopo, lasciando l’attività nelle mani di suo figlio, Gaston. Ha preso atto della rapida evoluzione ed espansione dell’aviazione nella prima guerra mondiale e della necessità di strumenti di precisione per i piloti. Ha spostato l’attenzione del marchio sulla creazione di orologi da pilota, e il suo lavoro ha subito ripagato. Nel 1915, Breitling presentò il suo primo orologio replica da polso cronografo.

L’orologio è stato un successo immediato. Così, Gaston ha continuato ad affinare gli sforzi del marchio nello sviluppo degli orologi replica del suo pilota. Nel 1923, pubblicò un altro sviluppo: il primo pezzo di cronografo indipendente. Questo avanzamento separava le funzioni stop e start e si rivelò particolarmente utile nel calcolo dei tempi di volo e delle gare sportive a tempo.
Breitling’s Early Partnerships

Nel 1932, Gaston era pronto per andare in pensione, ma voleva assicurarsi che il marchio rimanesse nella famiglia. Presto, suo figlio, Willy, prese il suo posto a capo della compagnia. Aiutò orologi Breitling replica a collaborare in modo sicuro con la British Royal Airforce e l’Esercito degli Stati Uniti. E, per i prossimi decenni, ha continuato a promuovere il lavoro di suo padre e suo nonno concentrandosi sull’innovazione della funzione cronografica.

Nel 1969, Breitling fece il suo prossimo passo avanti in termini orologeria. Il marchio ha partecipato a uno sforzo top secret chiamato Project 99 insieme ai loro tre coorti, Heuer, Burne e Dubois-Depraz. Insieme, hanno sviluppato il primo movimento a cronografo a carica automatica del mondo. Fu un’impresa monumentale non solo per i marchi ma anche per l’industria orologiera nel suo complesso.

Appena circa quindici anni dopo, nel 1984, Breitling replica consolidò il proprio ruolo nella storia dell’orologeria con il debutto del suo cronografo ormai in voga: il Chronomat. L’introduzione del Chronomat segnò il risorgere del cronografo meccanico in seguito alla crisi del quarzo degli anni ’70. Il modello presenta un design a castone iconico e schede pilota. Ad oggi, Chronomat è uno degli orologi più ricercati del marchio.

I modelli iconici di Breitling replica

Sebbene Chronomat sia diventato sinonimo del nome replica Breitling, il marchio offre anche altri modelli degni di nota. Due dei più popolari sono il Navitimer e l’Emergenza. Il Navitimer, noto anche come cronografo “super”, debuttò diversi decenni prima del Chronomat nel 1952. È dotato di un innovativo “computer di navigazione” che offre all’osservatore la capacità di gestire i calcoli necessari per un piano di volo. L’Emergency è stato introdotto circa un decennio dopo Chronomat nel 1995. È dotato di un micro-trasmettitore incorporato in grado di trasmettere sulla frequenza di soccorso di 121,5 MHz. Il segnale può essere raccolto entro un raggio di novanta miglia nautiche da aerei di ricerca che volano fino a 20.000 piedi. Fin dalla sua introduzione, Emergency ha davvero salvato delle vite.

Negli ultimi anni Breitling replica orologi ha continuato a seguire gli ultimi progressi dell’orologeria. Ad esempio, nel 2015, hanno debuttato il loro primo smartwatch: il B55 Connected. Fino ad oggi, il marchio continua a sostenere la missione di Leon Breitling replica di sviluppare i migliori orologi di precisione sul mercato.